Traduzione di racconti nella Lingua dei Segni italiana (LIS).

Focalizzazione su concetti e un pizzico di abilità.

La rilettura di storie "raccontando le storie" per una continuità della "lettura di storie".

Le prime due volte per assicurarsi che i bambini capiscano la storia. Poi piano, piano concentrarsi sempre di più sul testo.

Adeguare i segni al racconto.

A volte con segni laterali. A volte il bambino con il segno. E a volte il segno al posto usuale.

Utilizzo di strategie per mantenere l’attenzione.

Dare un colpetto sulla spalla del bambino o una piccola spinta per catturare la sua attenzione.

Utilizzo di variazioni lessicali in LiIS rispetto a vocaboli ripetuti in italiano.

Se sono presenti delle ridondanze, scegliere delle varianti lessicali.

Mantenere visibili entrambe le lingue (LIS e italiano).

Assicurarsi che i bambini vedano sia i segni che le parole e le immagini.

Seguire il comportamento del bambino.

Cosa vuole leggere? Cosa fare se il bambino vuole leggere solo una parte del libro e poi vuole saltare direttamente ad un’altra parte? Seguire le sue scelte.

Adeguare lo stile del segno al racconto.

Essere drammatici. Gioco con i segni e mimica esagerata per mostrare caratteri diversi.

Stimolarlo a partecipare guardando con la coda dell’occhio.

Guardare il bambino durante la lettura.

Creare un ambiente positivo e stimolante.

Incoraggiare il bambino allo scambio di idee sulla storia e sostenere le sue idee.

Elaborazione dei testi.

Aggiunta di spiegazioni al testo per renderlo più accessibile.

Rendere esplicito ciò che è implicito.

Chiarire il significato nascosto.

Collegare i concetti riportati nella storia con il mondo reale.

Rapporto dei caratteri con eventi reali.

Creare giochi di ruolo per ampliare i concetti.

Interpretare la storia dopo averla letta.

Aspettarsi che il bambino impari a leggere e scrivere.

Credere nel successo del bambino e leggere, leggere, leggere!

Zitate

1. Tradotto da 15 Principles for Reading to Deaf Children di Laurent Clerc National Deaf Education Center. Ulteriori informazioni si trovano qui.   

2. Brown, P. Margaret & Watson, Linda M. (2017). Language, play and early literacy for deaf children: the role of parent input, Deafness & Education International, 19:3-4, 108-114, DOI: 10.1080/14643154.2018.1435444

3. Dirks, Evelien & Wauters, Loes. (2017). It Takes Two to Read: Interactive Reading with Young Deaf and Hard-of-Hearing Children, The Journal of Deaf Studies and Deaf Education, 23(3), 261–270, https://doi.org/10.1093/deafed/eny005